-30% SULLA LINEA SACRED NATURE! Ottieni il tuo codice sconto

gem pages image
gem pages image

Come inserire Probiotici e Prebiotici NELLA PROPRIA SKINCARE

La nostra pelle è un complesso sistema di cellule che svolge funzioni rigeneranti che spaziano dalla regolazione della nostra temperatura interna alla protezione dai microbi. Lo skincare spesso si concentra sulla cura della parte esterna della pelle, con prodotti topici che possono contribuire a ridurre problemi visibili come invecchiamento, acne o macchie.

gem pages image


Tuttavia, essendo il nostro organo più grande, è importante che ci concentriamo sulla cura della pelle dall’interno. Tutti conosciamo i benefici dell’assunzione di probiotici per la salute intestinale, per il corretto funzionamento degli organi e per stimolare il nostro sistema immunitario, ma questo batterio salutare svolge anche un ruolo importante nella vitalità, l’aspetto e la salute della pelle.

PREBIOTICI VS PROBIOTICI

Il termine “prebiotico” negli ultimi tempi è molto presente nella narrativa della cura personale. Questo “cibo probiotico” è una parte importante di qualsiasi approccio olistico al benessere e alla cura totale della pelle. I probiotici fungono da batteri vivi, costantemente all’opera per riequilibrare il nostro corpo, mentre i prebiotici sono il cibo consumato da questi batteri buoni.

I probiotici sono già de tempo considerati un importante fattore positivo per la salute generale, poiché aumentano i livelli d’energia, diminuendo i problemi di digestione e favorendo una vitalità giovanile. Quando il nostro sistema digestivo funziona bene, il nostro corpo può sfruttare al meglio i nutrienti che riceve e li può distribuire ad organi, vasi sanguigni, articolazioni e muscoli che ne hanno bisogno.

Consumando frutta fresca, verdure biologiche, tanta acqua ed acidi grassi essenziali, un apparato digestivo che funziona a pieno regime è in grado di estrarre vitamine e nutrienti, incanalandoli verso capelli, pelle e unghie. I prebiotici aiutano il batterio buono dentro e sopra il nostro corpo a fare il proprio lavoro.

Un numero sempre maggiore di studi ci dice che i probiotici, generalmente assunti per via orale per facilitare la diffusione dei batteri intestinali buoni, sono estremamente benefici anche per la pelle, con applicazioni localizzate.

L’equilibrio della nostra pelle dipende da un microbioma sano, in grado di difendere, idratare e riparare ogni giorno. Senza una fornitura consistente di prebiotici, i batteri salutari che risiedono sulla nostra pelle e nel nostro corpo avrebbero meno carburante per funzionare e svolgere i propri compiti. I prebiotici stimolano i probiotici a prosperare e a mantenere un bioma esterno benefico sulla nostra pelle.


Che cos’è la cura per la pelle prebiotica e probiotica?


Molti prodotti per la cura della pelle contengono ingredienti che curano problemi specifici come eruzioni cutanee, produzione di olio in eccesso, infiammazioni, secchezza, ecc. Tali prodotti sono estremamente efficaci perché sfruttano ingredienti chiave concentrati che contrastano e risolvono quel problema specifico.

Tuttavia, per poter essere il più efficace possibile, ogni prodotto per la cura della pelle deve avere solide basi. Favorendo un microbioma stabile, funzionante e sano, i prodotti skincare hanno ottime probabilità di andare a mirare e curare con efficacia i problemi della pelle.

I prebiotici offrono ai prodotti per la pelle probiotici gli alimenti di cui hanno bisogno per mettere in campo tutta la loro efficacia. Esistono molti prodotti che contengono prebiotici, dando alla pelle tutte le possibilità di assorbire questi elementi e promuovere la diffusione dei probiotici.

La nostra gamma di prodotti Remedy comprende creme soffici ed oli per il viso leggerissimi che contengono prebiotici, ed offrono un’ottima opzione per la cura della pelle probiotica. Ogni formulazione creata scientificamente opera per regalare alla pelle numerosi nutrienti, al contempo nutrendola, rafforzandola e riparandola. La Remedy Defense Cream contiene l’oligosaccaride prebiotico alfaglucano di origine naturale che, proveniente da zuccheri naturali, aiuta i probiotici sulla nostra pelle a ripristinarne l’equilibrio naturale, sostituendo i batteri cattivi con quelli buoni.

Remedy Serum può essere applicato durante qualsiasi routine skincare, mattina o sera, dopo aver deterso e tonificato, ma prima dell’idratazione. Questo siero ultra leggero si assorbe facilmente e libera un’elevata concentrazione di prebiotici che aiutano i nostri batteri buoni a combattere rossore, infiammazioni ed eruzioni.


gem pages image
gem pages image
gem pages image

Quali ingredienti ricercare nei prodotti per la pelle prebiotici?

Anche se il corpo umano è bravissimo a sopravvivere, i suoi compiti di difesa quotidiani possono usurarlo. Quest’usura è particolarmente evidente sulla pelle. Elementi esterni di stress come inquinamento, ingredienti sintetici, una dieta carente, condizioni ambientali avverse e raggi solari possono impoverire il microbioma cutaneo, rendendolo preda dell’invecchiamento, della disidratazione e delle irritazioni.

Per sostituire un batterio cattivo con uno buono, però, non basta applicare una crema prebiotica prima di andare a dormire. Poiché i prebiotici contribuiscono a mantenere la condizione naturale della pelle, è importante utilizzare prodotti che complementino quest’approccio organico. I trattamenti per la pelle pieni di prodotti chimici, conservanti e ingredienti sintetici rischiano di fare più danni che altro. I probiotici possono essere sensibili ai fattori esterni e rischiano di non riuscire a prosperare sotto il peso di prodotti con ingredienti chimici, anche se contengono prebiotici.

Anche i cosmetici possono essere dannosi, perché possono sbarazzarsi del batterio sensibile della nostra pelle. Per ridurre il rischio d’irritazione, si consiglia l’utilizzo di cosmetici privi di silicati e senza profumi. Lava via il trucco alla fine di ogni giornata con un detergente efficiente e applica un tonico calmante per consentire alla pelle di respirare.

Cerca detergenti, tonici e idratanti con ingredienti biologici e a base di oli di alta qualità. La collezione REMEDY di [ comfort zone ], senza profumi e a base di ingredienti naturali comprende un detergente delicato e un tonico rinfrescante che preparano la pelle a ricevere al meglio i prebiotici. Con oltre il 90% di ingredienti di origine naturale, questi prodotti sfruttano il potere di Madre Natura e aiutano la pelle a prosperare, nella sua condizione più naturale.

Altri ingredienti essenziali da ricercare nei prodotti prebiotici comprendono:

Lo zucchero è il carburante necessario affinché i probiotici della nostra pelle prosperino e si diffondano, aiutando inoltre ad esfoliare senza togliere alla pelle la sua idratazione naturale. I prodotti di skincare prebiotici contenenti saccarosio possono essere un’utile aggiunta nella cura della pelle soggetta ad acne.

Acido Lattico

Anche quest’acido grasso stimola la diffusione dei batteri buoni sulla pelle, alimentandoli con nutrienti essenziali. L’acido lattico è utilizzato da tempo nello skincare per contrastare l’iperpigmentazione, le macchie dell’età e la decolorazione, ma oggi svolge anche un ruolo nel promuovere l’efficacia dei prodotti per la pelle prebiotici.


Quali altri prodotti devo abbinare allo skincare probiotico?

I probiotici nello skincare funzionano al meglio se abbinati ad alcuni ingredienti chiave. Ogni giorno, la pelle del nostro viso subisce gli attacchi di elementi stressanti che creano sporcizia e impurità e ostruiscono i pori. I batteri buoni non prosperano in questo tipo di ambiente, ma si riproducono molto meglio su una superficie esfoliata.

L’acido ialuronico* è un ingrediente fondamentale dei prodotti anti-età, perché stimola la pelle a trattenere l’idratazione aggiuntiva. Grazie ad una superficie idratata, il nostro microbioma ha maggiori possibilità di prosperare. La gamma HYDRAMEMORY presenta ingredienti chiave tra cui HA (acido ialuronico), che la pelle assetata assorbe rapidamente. L’olio di Moringa e gli estratti naturali di mele, lenticchie e anguria rafforzano la barriera naturale della pelle.


gem pages image

Quali tipi di pelle possono trarre giovamento dai prodotti di cura della pelle prebiotici e probiotici?

Poiché i prebiotici sono un alimento necessario per far prosperare i probiotici, tutti i tipi di pelle possono trarre giovamento dallo skincare probiotico. Stabilizzando l’equilibrio della pelle e restituendole la sua flora sana e naturale si crea una forte barriera in grado di proteggere da una serie di fattori di stress. Anche se non hai problemi di acne e non soffri di eruzioni cutanee o secchezza, aggiungi prodotti prebiotici di cura della pelle alla tua routine quotidiana per garantire il successo della tua pelle nel tempo, quando si manifesteranno dei problemi.

Più idratata e sana è la nostra pelle, più possibilità abbiamo che resti giovane e vivace con l’età. La produzione di collagene diminuisce ogni anno, ma abbinando prodotti con acido ialuronico* a prebiotici è possibile spronare le nostre cellule a catturare l’idratazione, mantenendo l’equilibrio dei batteri sani.

I prebiotici riparano la nostra pelle riportandola alla sua condizione più naturale, offrendo cibo per sfamare il microbioma. Senza quest’alimento essenziale la nostra pelle deve costantemente cercare di non perdere il passo. Opacità, rossore, irritazioni e infiammazioni sono frutto di una pelle che lavora troppo ed è stanca.

Alimentiamo il nostro corpo con nutrienti sani e biologici per consentirgli di funzionare al meglio, allora perché non dovremmo regalare alla nostra pelle i giusti nutrienti per svolgere il suo lavoro? Inserisci un idratante con prebiotici nella tua routine di skincare per una pelle vivace e dall’aspetto sano.

(*Sodio ialuronato) 

Iscriviti alla Newsletter