SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI DA 59€

Impediremo che

100 tonnellate di plastica

vengano disperse in mare nel 2021

Impediremo che

100 tonnellate di plastica

vengano disperse in mare nel 2021

LA NOSTRA partnership CON Plastic Bank®

Siamo orgogliosi di collaborare con Plastic Bank per fermare la dispersione della plastica negli oceani e contribuire a migliorare la vita delle persone nelle zone costiere afflitte da questa problematica. Attraverso la nostra partnership:

  • Eviteremo che 100 tonnellate di plastica vengano disperse in mare nel 2021;
  • Sosterremo le persone impiegate nella raccolta della plastica nelle comunità costiere di Indonesia, Filippine e Brasile.
gem pages image

SOTENERE E SVILUPPARE UNA SOCIETA' RIGENERATIVA

Plastic Bank contribuisce ad impedire la dispersione della plastica in mare, migliorando la vita delle comunità costiere e degli addetti alla raccolta. Questa organizzazione crea ecosistemi di riciclo etico nelle comunità costiere e rilavora i materiali raccolti per poi reintrodurli nella catena di approvvigionamento globale della produzione di packaging. 

#1

Rivoluzionare il riciclo 


gem pages image

Plastic Bank aiuta a costruire ecosistemi di riciclo etico nelle comunità costiere vulnerabili di tutto il mondo.

#2

Migliorare la vita delle persone


gem pages image

Gli addetti alla raccolta della plastica ricevono dei bonus speciali che li aiutano a provvedere alle necessità delle loro famiglie, permettendo loro di acquistare generi alimentari, carburante, e di sostenere le tasse scolastiche e l'assicurazione sanitaria. 

#3

 Fermare la dispersione della plastica in mare

gem pages image

Gli addetti raccolgono dalle zone costiere e dalle spiagge i rifiuti di plastica che finirebbero altrimenti dispersi in mare.

#4

Garantire la trasparenza


gem pages image

La piattaforma blockchain di Plastic Bank fornisce dati in tempo reale, offrendo trasparenza, tracciabilità e rapida scalabilità. 

 

"Nell'interdipendenza - che è uno dei valori fondanti del movimento B Corp® al quale apparteniamo- non esiste sostenibilità sociale senza sostenibilità ambientale, non esiste progresso senza rispetto degli ecosistemi e dei diritti umani. Senza ecologia umana, semplicemente, non possiamo avere un futuro.

- Davide Bollati, Presidente Davines Group

gem pages image

RIPENSARE LA PLASTICA

Ridurre, riutilizzare, riciclare, rigenerare

Le sfide poste dalla gestione dei packaging

Il packaging svolge una funzione molto importante nel proteggere le formule e nell’assicurare un’esperienza in uso sicura e piacevole.


Consapevoli che il packaging ha un impatto importante, quando creiamo un nuovo prodotto, il nostro obiettivo è di ridurre questo impatto al minimo. Per questa ragione il nostro laboratorio di ricerca e sviluppo lavora costantemente per individuare soluzioni innovative che siano sempre più sostenibili. Alcuni esempi di quanto abbiamo fatto:


- progressiva sostituzione della plastica vergine con plastica riciclata o bio-based;

- riduzione del peso dei nostri vasi di vetro;

- introduzione di soluzioni refillable.


Dal 2014 come parte delle iniziative promosse dal Gruppo Davines abbiamo deciso di affrontare una questione importante: l'impatto che il packaging ha sul pianeta, e in particolare sugli oceani. Si tratta di una questione aperta per la quale, va detto, stiamo ancora cercando la risposta migliore dato che ogni materiale ha pro e contro che vanno considerati di volta in volta.

gem pages image

"Siamo consapevoli che il packaging ha un impatto, e che nessun materiale può essere considerato perfetto.

gem pages image

PERCHE' USIAMO LA PLASTICA?

Ad oggi, utilizziamo per i packaging quattro tipi di materiali diversi: carta, vetro, alluminio e plastica. Sì, anche la plastica.


Per ogni combinazione di formula e packaging, svolgiamo un'analisi d'impatto ambientale specifica che ci aiuta a comprendere quello più sostenibile. Soprattutto per le formule liquide, come detergenti, bagnodoccia e maschere, la plastica consente di avere un packaging altamente funzionale e più leggero, una sostanziale riduzione delle materie prime utilizzate, del peso, dell’impatto sul trasporto e quindi anche delle emissioni di CO2eq

"La plastica ci permette di ridurre al minimo le emissioni di CO2eq, rispetto alla maggior parte degli altri materiali da packaging.

LA NOSTRA PLASTIC FOOTPRINT

Sappiamo che l'uso della plastica comporta una serie di sfide legate alla sua possibile dispersione nell'ambiente, soprattutto in zone dove le infrastrutture sono più carenti. Per questo, abbiamo scelto di aumentare il nostro impegno su questo tema e nel 2020 - per la prima volta - abbiamo calcolato* la nostra Plastic Footprint, ovvero la nostra impronta di plastica come Gruppo, includendo il packaging di [ comfort zone ] e del brand Davines.

 

In parole semplici, abbiamo calcolato che la quantità di rifiuti di plastica generati attraverso la nostra attività corrisponde a 721,9 tonnellate. 


La maggior parte viene riciclata ma potenzialmente una piccola parte rischia di essere dispersa nell’ambiente.

*Calcolo conforme alle "Guidelines for Corporate Plastic Stewardship", le linee guida pubblicate a febbraio 2021 da 3R Initiative, EA, South Pole e Quantis. Secondo questa metodologia, il calcolo considera le seguenti categorie di plastica: upstream-operativa, operativa, operativa-downstream.

gem pages image
gem pages image

COS'É LA DISPERSIONE DELLA PLASTICA?

Oltre ad aver preso coscienza in maniera più precisa e misurata dell’ ”impronta di plastica”, ci siamo chiesti se i rifiuti di plastica generati dalla nostra azienda fossero gestiti e recuperati correttamente e - in caso contrario - in quale percentuale non lo fossero, con il possibile rischio di finire dispersi nell'ambiente, quello che chiamiamo “dispersione della plastica”.


Secondo i nostri calcoli*, sono 14 tonnellate di rifiuti di plastica. Si tratta di una percentuale minima - l'1,9% della nostra impronta di plastica, che comunque non vogliamo venga impropriamente gestita e che quindi non finisca nell'ambiente.

* Calcolo conforme alla metodologia proposta da "Plastic Leak Project - Methodological guidelines" pubblicato nel 2020 da Quantis ed EA (e citato al punto 1 del documento di cui sopra) che considera solo le macro-plastiche.

722

TONNELLATE

Plastic Footprint

La quantità totale di rifiuti plastici generati dal Gruppo Davines comprende sia i rifiuti nel nostro stabilimento produttivo e dagli uffici (27%), sia i packaging in plastica dei nostri prodotti commercializzati nel mondo (73%).

14

TONNELLATE

Dispersione di plastica

C'è una parte residua - l’1,9% della nostra plastic footprint, ovvero circa 14 tonnellate - che può potenzialmente finire nell'ambiente a causa di una gestione inefficiente dei rifiuti. Questa situazione ci ha spinto ad aumentare il nostro impegno su questo tema. 

100

TONNELLATE

Raccolta di plastica

Nell'autunno 2021 abbiamo scelto di dare il via ad un progetto di raccolta della plastica in collaborazione con Plastic Bank, per evitare che 100 tonnellate di questo materiale disperse nell'ambiente finiscano in mare; coinvolgeremo la popolazione locale nella raccolta, con l’obiettivo di migliorare non solo l’ambiente ma anche la loro qualità di vita.

gem pages image

IL TIPO DI PLASTICA CHE UTILIZZIAMO: UN APPROCCIO CIRCOLARE

Quando si tratta di migliorare l'impatto ambientale del nostro packaging, è importante lavorare sulla gestione corretta del fine vita dei nostri prodotti. Ciò che però è veramente fondamentale in quest’ottica è l'ecodesign del packaging, fin dall'inizio del ciclo di vita stesso del prodotto.


Perciò dal 2015 - quando usavamo solo plastica vergine di origine fossile - abbiamo fortemente rivolto la nostra attenzione verso materiali plastici riciclati o provenienti da fonti rinnovabili.

"Quando scegliamo la plastica, diamo la priorità alla plastica riciclata o a base biologica.

59% 

dei packaging di plastica è composto da materiale riciclato o a base biologica.

631 tonnellate

di plastica risparmiate dal 2014 grazie all'ecodesign.

gem pages image

GRAZIE AI PRINCIPI DELL'ECODESIGN SIAMO IN GRADO DI RIDURRE L'IMPIEGO DI PLASTICA

In tema di plastica, agiamo quindi su due fronti: da un lato il tipo di plastica scelto, dall'altro la quantità utilizzata. Davines Group si impegna per progettare packaging più leggeri, garantendone comunque la sicurezza e la funzionalità: meno peso si traduce in una minore quantità di materiale utilizzato, quindi meno risorse consumate.


Puntiamo anche alla semplificazione, riducendo il più possibile i componenti del packaging, eliminando gli elementi di plastica non necessari, e stiamo attivando una serie di soluzioni ricaricabili.

GLOSSARIO DELLA PLASTICA

Tutte le cose che avete sempre voluto sapere sulla plastica e non avete mai osato chiedere.

PLASTICA DA FONTI RINNOVABILI

Si tratta di una plastica che deriva non dal petrolio, fonte fossile, ma da fonti come canna da zucchero, amido di mais, cellulosa, glucosio e olio vegetale. Esistono diversi tipi di plastica a base biologica: riciclabile o biodegradabile, da non confondere con biodegradabile. La plastica a base biologica che selezioniamo è certificata Bonsucro, che garantisce l'origine del materiale da fonti gestite in modo responsabile.

PLASTICA PE (POLIETILENE/ HDPE LDPE)

Offre un’elevata resistenza meccanica, è caratterizzata da una buona rigidità e funge da barriera all’umidità e agli agenti chimici. Opaca, adatta alla produzione di flaconi, barattoli, tappi e coperchi, pellicole. Riciclabile. Attualmente non disponibile in versione riciclata certificata per grado alimentare. Tende a presentare disomogeneità estetiche.

PLASTICA PET (POLIETILENE TEREFTALATO)

È resistente agli urti e presenta valide proprietà meccaniche e buona impermeabilità ai gas. È utilizzata per la produzione di flaconi e contenitori. È una delle plastiche più facilmente selezionabili e riciclabili. Il materiale riciclato R-PET mantiene caratteristiche molto simili al polimero vergine. Esteticamente è meno omogeneo del materiale vergine. 

PLASTICA PP (POLIPROPILENE)

Presenta una buona resistenza termica e un’elevata rigidità, funge da barriera al vapore acqueo ma non ai gas. Viene utilizzata per la produzione di contenitori, tappi e coperchi. Riciclabile. Attualmente non disponibile in versione riciclata certificata per grado alimentare. Tende a presentare disomogeneità estetiche.

PLASTICA RICICLATA

Plastica generata dai rifiuti trattati da reintrodurre nella catena del valore. Il Gruppo Davines utilizza solo plastica riciclata al 100% post-consumo (non proveniente da rifiuti industriali). Il vantaggio di usare la plastica riciclata sta nella possibilità di ridurre l'uso di risorse non rinnovabili, in una prospettiva di economia circolare. Riciclando la plastica, sfruttiamo al massimo il valore di questo materiale, anche alla fine del suo ciclo di vita, riducendo al minimo il suo impatto ambientale come rifiuto.

Iscriviti alla Newsletter